Due amori

Due amori

ondo fosse prevenuto. Se non che il negro fu di ritorno in un baleno, ed accostatosi a me mi disse a voce bassissima: --Il signore mio padrone dorme--il signore che ha visitato la casa del mio padrone può aspettare ch'ei si svegli. Compresi ben tosto come con costui mi sarebbe tornata inutile ogni insistenza; d'altra parte il timore di riuscire importuno, e una certa curiosità d'esaminare alcun tempo quel personaggio misterioso mi consigliarono d'aspettare. --Attenderò, dissi al negro. --Il mio signore vuole che gli amici suoi sieno ricevuti come il signore medesimo. Il visitatore è egli l'amico del mio signore? --Lo sono. --La parola dell'amico del mio signore è buona; l'amico del mio signore comandi, e sarà obbedito. --Il vostro nome? --Charruà, della tribù dei Charruà, nato sulle rive dell'Uruguay. --Voi siete dunque indiano? Ed abbandonaste il vostro paese?

Write Your Reviews